UGUALMENTEABILI

68/99 CALCOLAMI HO I NUMERI PER LAVORARE

Una campagna finalizzata ad incentivare aziende e altri possibili soggetti, pubblici e privati, a considerare risorse le persone diversamente abili, valorizzandone capacità e attitudini.

PROGETTO

Il lavoro è un diritto, e se è un diritto deve esserlo per tutti. Il progetto “UgualmenteAbili” ha come obiettivo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’inserimento lavorativo delle persone diversamente abili, attraverso una campagna pubblicitaria di comunicazione sociale “68/99. Calcolami. Ho i numeri per lavorare”, incentrata sulla “Legge 12 marzo 1999, n. 68. Norme per il diritto al lavoro dei disabili”. Legge finalizzata ad incentivare aziende e altri possibili soggetti, pubblici e privati, a considerare le persone diversamente abili, “UgualmenteAbili” sul lavoro, valorizzandone capacità e attitudini. Il progetto è patrocinato dal Comune di Bellinzago Novarese, dalla Provincia di Novara, dalla Regione Piemonte ed ha ottenuto il riconoscimento del patrocinio di Pubblicità Progresso. “UgualmenteAbili” è stato realizzato all’interno del “Progetto ComunicAbilità”, promosso dalle Acli di Novara e finanziato con le risorse del 5×1000, finalizzato alla diffusione e documentazione di attività messe in atto in provincia di Novara da associazioni che si occupano di ragazzi diversamente abili.

LA CAMPAGNA

Ritratti nella campagna di comunicazione sociale sono 7 testimonial scelti tra i componenti del gruppo che raccontano la loro reale esperienza lavorativa. Il claim “68/89 Calcolami ho i numeri per lavorare” pone l’attenzione su ognuno dei protagonisti. I 7 scatti immortalano Antonietta – addetta alle pulizie, Eva tuttofare in un’azienda di trasporti, Manuela – operaia in una cooperativa sociale, Massimo – tuttofare in una residenza per anziani, Mauro – operaio metalmeccanico, Nicoletta – bidella e Roberta – operaia in una cooperativa sociale. Ognuno di loro è ritratto con l’abbigliamento da lavoro e con gli strumenti del mestiere.

VIDEO TESTIMONIANZE

Per lanciare la campagna è stato realizzato uno spot con protagonisti Nicoletta e Massimo, due componenti di Quelli del Sabato che lavorano come bidella lei e come tuttofare lui.
La campagna ha poi superato i limiti del territorio novarese. A Biella sono stati girati 3 video, testimonianze di buona prassi raccontate da ragazzi/lavoratori da titolari d’azienda o tutor: Francesco, collaboratore scolastico, Manuela, addetta al settore profumeria dell’Iper Gross e Valentino, etichettatore in una cooperativa sociale.

EVENTI

La campagna è stata presentata nelle sale della biblioteca comunale di Bellinzago, nelle gallerie dei 3 centri commerciali, all’Enaip di Oleggio, nello spazio espositivo “Ex Orlando” di Oleggio e alla sede dell’associazione culturale “La Corte dell’Oca” di Arona. È stato inoltre tema del convegno del titolo” Da peso sociale a risorsa produttiva”, promosso da Enaip Biella in collaborazione con istituzioni, cooperative sociali e sindacati biellesi. La campagna è stata pubblicata nell’edizione cartacea de “La Repubblica” del 30 Aprile e del 1 Maggio 2011 e citata come caso studio in alcuni testi scolastici delle scuole primarie di secondo grado in relazione alla tutela dei diritti dei soggetti fragili.